Albidona

Secondo la leggenda, furono i profughi troiani guidati da Calcante, l'indovino di cui parla Omero, a fondare col nome di Leutarnia o Levidonia il primo abitato, sul sito di un vulcano spento in lontane epoche preistoriche. Nel paese, sulle ripide colline tra i torrenti Pagliara e Avena, la chiesa di S. Michele, anche se trasformata da profonde modifiche, è di origine antica: lo testimonia la sua posizione alla sommità del colle, vicino ai ruderi del castello. In un pianoro in vista del mare si erge la torre di Albidona, una delle postazioni di guardia volute dal viceré don Pedro de Toledo per avvistare le flotte turche.

WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com