Caulonia

Furono forse i profughi dell'antica Kauolina greca a fondare questo centro disposto su tre colli, che ancora conserva parte della struttura medievale, motivi architettonici d'ispirazione bizantina e numerosi edifici sei-settecenteschi. Stretto sul colle, il nucleo più antico ha scorci ancora suggestivi, con strade lastricate che salgono a serpentina tra vecchie case e palazzetti dai portali in pietra. La parrocchiale di S. Maria Assunta, originaria del del 1513-1517, custodisce nell'abside il notevole sepolcro di Giacomo Carafa, opera in marmo risalente alla prima metà del XVI secolo che per i delicati rilievi e le figure della Madonna col Bambino tra iSs. Pietro e Andrea, è stata attribuita ad Antonello Gagini. Interessante è anche l'antica chiesa di S. Zaccaria, con un affresco nell'abside raffigurante la Déesis (XIII secolo) e iscrizioni del Quattrocento. Dall'alto di una rupe dominano un ampio panorama i rideri del castello, di origine medievale ma rifatto nel XVI secolo. Suggestivi sono i riti della Settimana Santa, in particolare il Caracolo, cerimonia religiosa di origine spagnola che si svolge il sabato santo. Marina di Caulonia offre impianti balneari e strutture ricettive lungo il bel litorale.

WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com