San Marco Argentano

 Cìvita

Sorto ai piedi del Timpone del Castello, è un piccolo paese in un contesto naturalistico di pregio, abitato da una popolazione di origine albanese, discendente dai profughi che qui giunsero nel 1467. Una visita al Museo etnico della Cultura arbereshe consente di comprenderne i costumi e le antiche tradizioni, come quella dei comignoli delle case nel centro storico, che simboleggiano con forme diverse lo status sociale delle famiglie. Suggestivo ai piedi dell'abitato, il ponte medievale a schiena d'asino sul torrente Raganello è detto ponte del Diavolo per un'antica leggenda che lo vuole costruito dal maligno, certo ispirata dal luogo tetro e dallo spaventoso orrido scavato dall'acqua. Numerosi i percorsi di visita suggeriti, da quelli storico-artistici, come l'itinerario dei comignoli e delle case Kodra dalla curiosa architettura antropomorfa, a quelli naturalistici nelle suggestive gole del Raganello.

bandiera arancione.png
WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com