Conflenti

A mezza costa, in una verde valletta del fiume sasso, il paese è composto di due nuclei (Superiore e Inferiore) ancora dediti all'agricoltura. Vi si producono cesti in lamine di castagno intrecciate, panieri e cesti di canne, ma celebri sono soprattutto i suoi dolci, tra cui i tipici mostaccioli a base di miele e le grispelle, ciambelline di patate fritte in abbondante olio. Poco distante dall'abitato, sulle pendici del monte Reventino, il santuario della Madonna della Quercia o di Visora è sorto alla fine del XVI secolo nel luogo designato, secondo la tradizione, da miracolose apparizioni della Vergine. Di aspetto tardottocentesco, il santuario custodisce nel fastoso interno una venerata Madonna delle Grazie, statua lignea del XVIII secolo. Il luogo è meta di pellegrinaggi; particolarmente sentita è la festa della Madonna della Quercia, che si tiene l'ultima domenica di agosto.

WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com