Cròpani

Si vede da lontano il campanile del Duomo, celebre per l'altezza inconsueta in zone sismiche. Il paese, situato su un poggio di fronte allo Ionio, subì nel corso del XVI secolo numerose incursioni turche e venne gravemente danneggiato dal terremoto del 1783.

Prosegui la visita -> ...

 

Notevole il Duomo, romanico per origine ma ricostruito nel XVI secolo e in seguito molto rimaneggiato. La facciata presenta un portale quattrocentesco, con rosone a raggiera; risale invece al tardo Cinquecento il portale sul fianco destro. Di gusto barocco, l'interno custodisce una tavola del XV secolo nel presbiterio (Transito e Assunzione di Maria) e una Madonna col Bambino di derivazione gaginesca in una nicchia (1588); il soffitto barocco racchiude al centro una pregevole tela con l'Assunta di Cristoforo Santanna, autore anche della pittura in controfacciata (1761). Nell'oratorio della Chiesa di S. Caterina, l'Antiquarium è stato allestito nel 2005 con materiali che documentano la storia del territorio dall'età preistorica a quella romana e fino al medioevo; nel piccolo museo sono esposti anche reperti provenienti dal santuario greco rinvenuto in località Acqua di Friso, un'area sacra di pertinenza della pòlis di Kroton che ha restituito offerte votive in metallo e ceramiche del VI-V sec. a.C.

La marina di Cròpani vanta una lunga e profonda spiaggia di sabbia fine e fondali non troppo profondi. Di questo tratto di litorale fanno parte anche Botricello e Sellia Marina, apprezzate località balneari dotate di numerose strutture ricettive.

 
WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com