Diamante

Questa attrezzata località balneare del Tirreno cosentino era un piccolo villaggio di pescatori, notevolmente incrementato dagli abitanti dei paesi vicini che abbandonarono le loro case distrutte dal terremoto del 1638. Il paese è noto per il suo bel centro storico, le deliziose granite di cedro, l'importante appuntamento del Festival del Peperoncino e, non ultimo, per i murales, che a partire dal 1981 artisti provenienti da tutta Italia hanno realizzato nel nucleo più antico dell'abitato, trasformandolo in un "paese dipinto" dalla rinnovata vitalità. Nel dedalo delle strette vie e scalinate, le facciate di vecchie case addossate le une alle altre presentano inattesi squarci di colore, tanto che oggi Diamante, arroccata su uno sperone di roccia, è divenuta una sorta di galleria d'arte all'aperto, dove passeggiare tra grandi pareti dipinte e poesie scritte sui muri.

WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com