ven 10 apr | Nocera Terinese

Processione dei vattienti

Si tratta di uomini che adempiono il voto o praticano la devozione, tramandata un tempo da padre in figlio, di autoflagellarsi pubblicamente, mossi dall’intento di castigare la carne, strumento di peccato, ed unirsi spiritualmente e sensibilmente a Cristo nelle ultime sofferenze.
L'evento è pubblico e non è necessario registrarsi.
Processione dei vattienti

Orario & Sede

10 apr 2020, 03:00
Nocera Terinese, 88047 Nocera Terinese CZ, Italia

L'evento

Il vattiente inizia a percuotersi dall’alto verso il basso con la  “rosa”, un disco di sughero dal diametro di 9 o 10 centimetri, fino a  quando le gambe non risultino arrossate. Poi prosegue a battersi con il  “cardo”, altro disco di sughero su cui sono fissate tredici schegge di  vetro, che simbolicamente rappresentano le tredici ferite di Gesù sul  Golgota. Così inizia il percorso del vattiente a piedi nudi per le vie  del paese, alla ricerca della processione dell’Addolorata. Durante il  percorso c’è sempre qualcuno che asperge le ferite dei vattienti con  vino per disinfettarle. I vattienti sono uomini che hanno fatto un voto o  che proseguono una tradizione familiare, oppure semplicemente seguono  le orme di un amico stimato e già vattiente, dunque l’effusione di  sangue può essere un’offerta alla divinità di cui si implorano i favori,  la prosecuzione di una tradizione familiare o un modo per ottenere un  riconoscimento sociale all’interno della comunità. 

L'evento è pubblico e non è necessario registrarsi.

Condividi questo evento