Gioia Tauro

Con Rosarno e Palmi, è uno dei grandi centri costieri della piana ma la sua vocazione agricola fu per alcuni anni dimenticata in favore di un progetto per la crezione di un grande polo siderurgico, volto al potenziamento economico della regione e mai realizzato. Ne resta il grande bacino portuale, uno dei più vasti nel Mediterraneo, che dopo anni di inattività è divenuto un importante scalo merci. La cittadina, di aspetto moderno, con industrie legate alla trasformazione e alla conservazione di prodotti agricoli, sorge nell'area dell'antica Metauros, fondata nella prima metà del VII sec. a.C. dai calcidesi di Zancle e divenuta in seguito colonia di Locri. In contrada Petra sono stati rinvenuti una vasta necropoli databile dal VII al IV secolo a.C., con centinaia di tombe a inumazione e incenerazione, i cui ricchi corredi funerari sono custoditi al Museo archeologico di Reggio Calabria, e i resti dell'abitato di età romana imperiale.

WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com