San Marco Argentano

 Laino Borgo

E' il primo paese calabrese che s'incontra provenendo da nord lungo la Salerno-Reggio Calabria. Nei pressi dello svincolo autostradale per Laino ben visibile nel paesaggio spicca il viadotto Italia, superba opera di ingegneria stradale alta 260 metri dal fondovalle e lunga oltre un chilometro, riaperta nel luglio 2016 con nuovi viadotti in acciaio che danno accesso alla campata centrale. Nel centro abitato notevoli sono i portali in pietra delle abitazioni signorili e nella Chiesa Matrice, di origine medievale ma rifatta nel XVIII secolo, bella è la tela di Giovanni Balducci raffigurante la Madonna degli angeli con i SS. Onofrio e Francesco d'Assisi del 1644. Poco distante dal borgo, in direzione nord, si trova il santuario della Madonna dello Spasimo, noto anche come santuario delle Cappelle o del Santo Sepolcro, eretto nel 1557. A pochi chilometri Laino castello, appollaiata su un cucuzzolo, domina il paesaggio. Nel centro storico, abbandonato dopo il violento terremoto del 1982, vie acciottolate si snodano tra semplici case di tufo e sasso, con scale esterne e piccoli cortili. Nei dintorni, in località Santa Gada, sono stati rinvenuti resti di un abitato indigeno dell'età del Ferro, divenuto poi insediamento greco-romano, mentre al Piano delle Fosse sono emersi resti di una necropoli greca.

WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com