Palizzi

Da lontano sembra quasi che i vecchi muri e i rossi tetti in cotto delle case formino un tutt'uno con le alte pareti di roccia. Sopra il borgo, di sapore e atmosfere ancora medievali, gli scenografici resti di un castello, con alte mura e bastioni in pietra scura. Un curioso campanile a torre segnala la chiesa di S. Anna, che dell'originaria struttura medievale conserva l'absidiola sinistra, dalla caratteristica cupoletta di foggia bizantina; all'interno, sull'altare maggiore, è custodita una statua in marmo di S. Anna, realizzata nel XVI secolo secondo più antichi modelli bizantini. Il litorale tra Palizzi Marina e Spròpolo offre un paesaggio "estremo", con la sua costa bassa e pietrosa fatta di massi di granito e arenaria perfettamente rotondi; alle dune di sabbia fanno da sfondo i calanchi di Palizzi, straordinari monumenti naturali di un biancore abbagliante formatisi più di tre milioni di anni fa in un mare chiuso. Colpisce il fascino delle spiagge e delle piccole insenature, ancora oggi prive di stabilimenti balneari.

WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com