Riviera dei Gelsomini

Se la costa tirrenica nel tratto più meridionale è alta e scoscesa, con rupi che precipitano al mare, l'estremo lembo della Calabria è basso e orlato di interminabili spiagge. Meno turistico, ma affascinante per quel suo aspetto un po' selvaggio, con dune di sabbia e lunghi tratti di litorale libero dalle costruzioni. Si respirano i profumi intensi dei gelsomini e delle zagare, profumi che sanno di sole e di Mediterraneo. I piccoli centri del basso Ionio sono in genere moderni insediamenti alla marina, che conoscono una certa animazione soprattutto nei mesi estivi. Molto più interessanti e caratteristici i borghi dell'immediato entroterra, che si arrampicano in straordinarie scenografie sui contrafforti dell'Aspromonte. L'itinerario costiero dunque abbandona spesso la linea del mare per raggiungere, spesso su strade tortuose, villaggi arroccati, ruderi di castelli, santuari meta di pellegrinaggi e di devozione popolare: sono i segnali di una storia antica lasciati in un paesaggio di natura forte, spesso difficile e aspra.

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com