San Giorgio Morgeto

Su una collina che domina la piana di Gioia Tauro fino a Capo Vaticano, il paese conserva dell'epoca medievale solo i resti di un castello sulla sommità del colle e l'impianto dell'abitato, disposto a gradinata, con scalette, vicoli e stretti sottopassaggi. Il terremoto del 1783 ha cancellato tutto il resto, anche l'antico convento domenicano, fondato nel 1393 e divenuto un importante centro di studi e cultura, nel quale soggiornò anche Tommaso Campanella. Ricostruito dopo il grave sisma, il complesso si presenta come un grande fabbricato con chiostro, loggiati e corridoi. Preceduta da scalinate, l'annessa chiesa di S. Domenico conserva in facciata il portale tardorinascimentale della precedente costruzione.

WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com