Zungri

Il ripiano del monte Poro, formato da terrazzi costieri coltivati a ulivi e viti, si raggiunge con la panoramica strada che da Tropea sale verso l'interno. In località Torre galli venne alla luce nel 1922 una vasta e importante necropoli preellenica utilizzata dal XIX al VI secolo a.C., con oltre 300 tombe a fossa e un ricco corredo funerario. Poco dopo, un rettifilo di quasi 5 km attraversa la larga dorsale chiamata Cresta di Zungri, dalla quale la vista abbraccia ampi panorami sul Tirreno e la catena delle Serre. Una strada a sinistra conduce a Zungri, piccolo borgo situato sull'orlo di un terrazzo. -nel suo territorio sono state ritrovate vestigia di età romana e tracce di anacoreti medievali in grotte con rustici affreschi dai richiami bizantineggianti: ai margini dell'abitato si trova infatti un interessante esempio di insediamento rupestre, unico di questo genere in calabria, con un centinaio di case-grotte dei secoli XII-XIV scavate in un banco di tenera arenaria.

WLJ CAR.png
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Offri un servizio turistico sulla costa ionica? Allora collaboriamo!

scrivimi a mario@welovejonio.com